Quello che segue è un gruppo scelto di rimedi californiani (sono nella realtà molti di più), appartenenti al famoso kit scoperto e prodotto in California da molti anni dalla coppia Kaminsky-Katz.
Pur non avendo una descrizione dettagliata tipologica come i rimedi inglesi, questi fiori hanno una straordinaria potenzialità clinica, lavorando specificatamente su diverse problematiche psicosomatiche. Non è simpatico chiamarli “sintomatici”, considerando la visione unitaria e radicale della floriterapia. Ma certamente essi possono sinergizzare enormemente il lavoro dei fiori inglesi, lavorando su precisi disturbi somatizzati. Abbiamo così il fiore per le cefalee, quello per la sindrome premestruale, quello per le gastriti nervose, quello per la sessualità…

L’esperienza pratica di tutti questi anni mi ha confortato molto, aiutando in modo veloce la risoluzione di diversi sintomi, mentre con tempi a volte più lunghi il paziente elaborava cambiamenti intimi più profondi. Ho fatto una cernita di quelli che a mio avviso sono i più frequenti e utili, con risultati buoni e inequivocabili.

Possono essere tranquillamente mescolati nella stessa confezione con quelli inglesi, con lo stesso tipo di diluizione e posologia.