Scuola di Naturopatia

Logo Vis Sanatrix Naturae

PERCORSO FORMATIVO IN FLORITERAPIA DI BACH

Docente

Dott.ssa Marcella Saponaro

corsomilano2019

MODULI

 

  • CORSO BASE DI FLORITERAPIA – MILANO 7 – 8 – 9 GIUGNO 2019
  • FLORITERAPIA DI BACH E PSICOSOMATICA – MILANO 11 – 12 – 13 OTTOBRE 2019
  • FLORITERAPIA DI BACH E MEDICINA TRADIZIONALE CINESE – MILANO 8 – 9 – 10 NOVEMBRE 2019

I corsi possono essere acquistati singolarmente.

Il secondo e terzo Modulo necessitano di una conoscenza di base dei Fiori di Bach.

La docente:

Dott.ssa Marcella Saponaro, medico, specializzata in Ginecologia, Agopuntura e Medicina Psicosomatica. Ha conseguito un master di agopuntura a Shanghai, un diploma di Shiatsu terapia presso la Scuola SIS di Roma e un Advanced in Fitoterapia presso l’Università La Sapienza di Roma. Si è poi dedicata con passione alla Floriterapia e alla Gemmoterapia, conseguendo anche il Practicioner in Programmazione Neurolinguistica. Ha frequentato corsi di Orozco in Italia e conseguito il diploma di terzo livello secondo il metodo di Kraemer. Si interessa con passione di Nutripuntura, per l’applicazione su tematiche psicosomatiche in ginecologia.

Oltre all’attività terapeutica, ha condotto corsi di floriterapia in Italia e all’estero (Messico, Argentina, Cuba, Svizzera) e all’Università Tor Vergata di Roma nel Master di Medicine Complementari. Autrice nel 2006 del libro “Floriterapia al femminile. Utilizzo dei fiori di Bach in ginecologia.” Edizioni Tecniche Nuove.Autrice nel 2007 del libro “Microdosi” Editore Marrapese.

Sede e contatti:

I corsi si terranno presso Il Centro di Ricerche e Studi Vis Sanatrix Naturae

Via Temistocle Calzecchi 6 – 20133 Milano – Tel +39 06 8077688 – Cell +39 348 4411165

info@bioterapianutrizionale.com

I MODULO

CORSO BASE DI FLORITERAPIA

MILANO 7 – 8 – 9 GIUGNO 2019

Obiettivi del Corso

Si tratta di un CORSO BASE SUI RIMEDI DI E. BACH, il medico gallese che ha cambiato profondamente gli orizzonti della medicina moderna e la sua visione dell’uomo. Ogni rimedio agisce su un aspetto o un conflitto dell’animo umano: la rabbia, la paura, la preoccupazione, l’ansia, la tristezza, ecc. Finalmente il paziente viene osservato e curato nella sua totalità psicofisica e anche spirituale. La malattia non viene più vista come un errore della natura o una punizione divina ma come un linguaggio dell’anima alla ricerca del suo cammino, un segno di una disarmonia con se stessi o addirittura un amico che insegna dove andare.

Come sempre nel corso di base si predilige un approccio squisitamente comunicativo e psicosomatico, in modo da rendere la descrizione dei fiori vivace e simile alla realtà quotidiana. Come il paziente ti saluta, ti guarda, ti racconta i suoi problemi, la sua postura, addirittura la sua fisiognomica. Si utilizzano per questo tutti i capisaldi degli studi di PNL sulla comunicazione umana verbale e non verbale. In questo modo l’impatto diagnostico è immediato ed aiuta gli allievi a riconoscere la necessità dei rimedi in tutte le circostanze quotidiane.

Studiare la relazione tra fiori e malattia potrà essere un viaggio davvero affascinante per tutti i partecipanti, perché oltre alla diagnosi, aprirà un orizzonte utile di consapevolezza verso se stessi.

Programma

  • Storia della Floriterapia (vita di E. Bach, influenze culturali e filosofiche, rapporti con la tradizione celtica, con la fitoterapia, con l’omeopatia).
  • Meccanismo d’azione, posologia, metodo di diluizione, durata del trattamento, indicazioni terapeutiche e controindicazioni.
  • Teoria dei 3 livelli di azione terapeutica: fisico, eterico e astrale.
  • Tecniche diagnostiche: chinesiologia, biotensor, metodo vibrazionale.
  • Relazione tra tipologie floreali e comunicazione non verbale: cenni di Programmazione Neurolinguistica.
  • Descrizione dettagliata dei 38 rimedi, classificati per gruppi clinici (fisionomica, tono di voce, postura, sguardo, stato emotivo, principali disturbi psicosomatici).
  • Utilizzo speciale dei fiori di Bach nella cura di animali, piante e bambini.
  • Applicazione dei rimedi floreali nei disturbi alimentari (anoressia, bulimia, dipendenze).
  • Colloquio: impostazione delle domande, struttura dell’anamnesi, osservazione della postura, lettura dei sintomi.

II MODULO

FLORITERAPIA di bach e psicosomatica

MILANO 11 – 12 – 13 OTTOBRE 2019

Obiettivi del Corso

Il dottor Bach diceva: Non curare la malattia ma il malato.

Ogni incontro terapeutico è un evento irripetibile, ogni paziente è una storia unica, dove le esperienze si intrecciano inevitabilmente con le sue malattie, linguaggio dell’anima. Capire cosa vuole dire la malattia è una chance importante per conoscere meglio noi stessi e crescere in una esistenza che abbia un senso profondo. Questo è ancora più importante nel mondo femminile, dove l’asse neuro-ormonale è direttamente connesso con il sistema nervoso. Le sfide moderne della vita, i cambiamenti ormonali continui, la solitudine e l’indipendenza affettiva giocano un ruolo centrale nel linguaggio femminile. In questo incontro la docente cercherà di analizzare queste ed altre somatizzazioni, con l’aiuto dei rimedi floreali per un supporto terapeutico naturale.

Ma sarà una grande occasione per esplorare la visione psicosomatica nella storia della medicina, fatta di intuizioni speciali e visioni innovative in tempi molto antichi …

Programma

  • Visione Psicosomatica nella Storia della Medicina
  • Sinergie terapeutiche nella visione Psicosomatica
  • Disturbi dell’apparato Cardio-circolatorio
  • Disturbi Alimentari
  • Disturbi Gastrointestinali
  • Disturbi Osteoarticolari
  • Psicosomatica e Sessualità
  • Psicosomatica in Ginecologia
  • Psicosomatica della Gravidanza

III MODULO

FLORITERAPIA DI BACH E MEDICINA TRADIZIONALE CINESE

MILANO 8 – 9 – 10 NOVEMBRE 2019

Obiettivi del Corso

I rimedi floreali di Bach hanno dimostrato in questi anni un effetto terapeutico davvero rilevante nella maggior parte degli stati d’animo negativi su cui sono stati applicati. La tecnica secondo Kraemer che viene illustrata in questo seminario, apre una finestra d’applicazione nuova e molto interessante per i floriterapeuti. In primo luogo ci permette di evidenziare la successione diagnostica che si osserva spesso nell’utilizzo quotidiano, vale a dire i rimedi che spesso si ritrovano insieme nello stesso paziente, quasi a far parte di uno stesso processo psicologico che si evolve nel suo insieme. Sono quei gruppi di rimedi che Kraemer chiama Binari. In realtà questi gruppi di fiori hanno anche una relazione strettissima con i dodici meridiani dell’agopuntura e con i sette chakra, quindi ci permettono di agire terapeuticamente anche a questo livello. Il campo d’azione dei fiori di Bach si allarga così notevolmente, abbracciando anche un livello più fisico e psicosomatico, dimostrando l’importanza di un reale approccio globale alla salute della persona.

Con la tecnica di Kraemer si possono armonizzare i meridiani d’agopuntura e i sette chakra, grazie a formule floreali composte ben precise. E’ una tecnica dai grossi risvolti clinici e sintomatici, utilizzata anche nel trattamento dei bambini con ottimi risultati.

Nel seminario saranno dati tutti gli elementi di Medicina Tradizionale Cinese necessari all’apprendimento della tecnica, ma d’altra parte è richiesta ai partecipanti la conoscenza base dei rimedi floreali di Bach.

Programma

  • Esiste una successione nella scelta dei rimedi? Teoria di Kramer sulla diagnosi dei “fiori esteriori” e “fiori interiori”.
  • Descrizione dei dodici “binari”.
  • Storia, meccanismo d’azione e tecniche della medicina tradizionale cinese (cenni su agopuntura, moxa, massaggio tuina).
  • Teoria Yin e Yang e ciclo dei cinque movimenti.
  • Rapporti di stimolazione e di inibizione tra i 5 movimenti.
  • Cenni sui meridiani e punti di agopuntura.
  • Relazione tra i dodici binari floreali e i dodici meridiani: come riequilibrare con i rimedi floreali specifici.
  • Applicazione clinica delle formule e gli enormi vantaggi nella cura dei bambini e dei disturbi psicosomatici.
  • Relazione tra floriterapia e i sette chakra: armonizzazione e sinergia con altre tecniche energetiche (IRECA, aromaterapia sottile).
  • Utilizzo clinico delle sette formule chakra: esperienza di questi anni e discussione di vari casi trattati.
  • Cenni sulla diagnosi riflessogena zonale dei fiori di Bach.

Centro di ricerche e studi di medicina naturale applicata “vis sanatrix naturae” srl

Via Salaria 300/c – 00199 – Roma ** Via T. Calzecchi 6 – 20133 – Milano

tel. +39.06.80.77.688 – fax +39.06.80.73.162

info@bioterapianutrizionale.com ** www.bioterapianutrizionale.com